Bearbeitung_von_Gehaeusen_banner.jpg
 

Indicazioni generali sulla lavorazione di custodie

Fresatura, trapanatura

Nella lavorazione di custodie in materiale plastico, la refrigerazione degli utensili deve avvenire solo con aria esente da olio. L'impiego di lubrorefrigeranti e di distaccanti può provocare cricche di tensione. Nel caso di utilizzo di distaccanti siliconici, non è possibile eseguire successivamente la stampa o la verniciatura a causa della cattiva adesione della vernice. In caso di dubbi, potrete contattarci per ulteriori informazioni.
Il nostro servizio di lavorazione esclude rischi di questo genere.

Avvertenza: il raggio standard di fresatura è di 1,5 mm. Su richiesta è tuttavia possibile ridurre il raggio a 0,5 mm. In questo caso addebiteremo una piccola maggiorazione.

 

Tolleranze (DIN ISO 2768-m)


Campi di dimensioni nominali

oltre 0,5
di 3
oltre 3
di 6
oltre 6
di 30
oltre 30
di 120
oltre 120
di 400
oltre 400
di 1000
± 0,1± 0,1± 0,2± 0,3± 0,5± 0,8


Stampaggio

Durante lo stampaggio di componenti in plastica, si possono presentare cricche oppure il cosiddetto effetto "crazing" sugli spigoli.


Incollaggio

La qualità di un collegamento per incollaggio dipende dai materiali che devono essere uniti, dalla grandezza della superficie di contatto e dal tipo di collante utilizzato.

Si consideri quanto segue:

  1. Incollare solo materiali dello stesso tipo (es.: ABS con ABS)
  2. Scegliere una superficie di contatto quanto più ampia possibile
  3. Utilizzare un collante adeguato. Rispettare le descrizioni tecniche
  4. Prima di passare alla produzione in serie, testare la tenuta dell'incollaggio in condizioni di impiego reale (temperatura, sollecitazione meccanica, ecc.).

Informazioni sulla lavorazione delle custodie in alluminio

Al momento del montaggio dei componenti in plastica (per es. pressacavi in plastica, adattatori, spine, ecc.) alle custodie in alluminio, è di assoluta importanza accertarsi che i lubrorefrigeranti impiegati nella lavorazione siano stati eliminati senza lasciare residui. L'utilizzo di lubrorefrigeranti può infatti provocare cricche di tensione sui componenti in plastica. Inoltre si dovrà prestare attenzione a non liberare eventuali bolle d'aria, cosiddetti "risucchi", incluse in seguito alla lavorazione delle fusioni di alluminio. Il procedimento di colata da noi impiegato e la lega prodotta comportano di per se che si originino solo un numero minimo di risucchi.

Indicazioni sulla lavorazione di piastre in alluminio

Per molte delle nostre custodie in plastica, BOPLA offre piastre frontali in alluminio per ragioni estetiche e applicative. Le piastre frontali in alluminio vengono realizzate tagliandole da materiale piano anodizzato. Pertanto le superfici delle piastre presentano uno strato anodizzato che manca invece sugli spigoli di taglio. Si raccomanda di considerare che eventuali stampe serigrafiche o a tampone spesso non presentano un'aderenza sufficiente sulle superfici anodizzate. Per la realizzazione di piastre frontali sottoposte a lavorazioni o stampe di personalizzazione, BOPLA impiega materiale piano in alluminio che sarà anodizzato solo dopo essere stato sottoposto a suddette lavorazioni. Il vantaggio è chiaro: tutti gli spigoli e le stampe eseguite prima dell'anodizzazione saranno protetti contro la corrosione e resistenti all'abrasione.

Tour virtuale a 360° - visita alla BOPLA!