MJF.jpg
 

HP Multi Jet Fusion (MJF)

HP Multi Jet Fusion per la realizzazione di prototipi

Oltre ai metodi più tradizionali di produzione, BOPLA utilizza per alcuni progetti la nuova tecnologia “HP Multi Jet Fusion”. In questa tecnologia, che ha alcune analogie con la tecnologia SLS, non trova impiego il laser per sinterizzare la polvere di materiale plastico, bensì su questa vengono spruzzati dei liquidi termoconduttivi (cosiddetti 'agenti'). Attraverso l'irradiazione di calore nell'aria di lavoro, la polvere di termoplastico sulla quale sono stati depositati gli agenti specifici, viene fusa così che il materiale possa indurirsi. Fattori quali stabilità e resistenza ai carichi del PA12 indurito in modo omogeneo, sono altri grandi vantaggi offerti da questa tecnologia piuttosto nuova.

Avvertenza: Il prototipo realizzato con la tecnologia MJF si presenta di colore grigio cemento, ma può essere colorato di nero in un successivo step.


Questi i vantaggi offerti dalla stampa HP Multi Jet Fusion:

  • Il metodo consente di realizzare prototipi di struttura particolarmente omogenea.
  • i prototipi presentano elevate stabilità e resistenza ai carichi .
  • elevata definizione dei dettagli grazie agli strati ultrasottili di 80 micron.
  • si tratta di una tecnologia con tempi di produzione molto brevi.
  • possibilità di realizzare componenti con struttura stagna all'acqua la quale, a sua volta, garantisce un elevato grado IP. 
  • non sono necessarie strutture di supporto.
     

Questi gli aspetti peculiari che vanno considerati:

  • i pezzi denotano una superficie leggermente ruvida
  • Colore standard: grigio cemento; su richiesta anche nero


Importante: Per poter realizzare i campioni desiderati, necessitiamo dei dati 3D relativi alla rispettiva custodia.

BOPLA Digitale – un'esperienza interattiva!