Flammwidrigkeit.jpg
 

Proprietà antifiamma dei materiali plastici

Lo standard 94 dei "Underwriters Laboratories" (UL 94) si è affermato a livello internazionale quale norma più autorevole per la classificazione del comportamento antifiamma dei materiali plastici. L'esame effettuato secondo lo standard UL 94 concerne la capacità di un materiale di autoestinguersi dopo una prova alla fiamma. La classificazione avviene in base ai criteri di velocità di propagazione della fiamma, il tempo di autoestinguenza, il gocciolamento e il tempo di post-incadescenza. Per ogni materiale sono possibili diverse classificazioni in funzione dello spessore delle pareti. Per la specificazione di un materiale idoneo all'applicazione prevista, dovrebbe essere adottato lo spessore della parete principale del pezzo stampato quale criterio base per la rispettiva classificazione. Eventuali indicazioni relativi alla classe di infiammabilità UL 94 sono raffrontabili e opportune sono se si conosce lo spessore della parete del pezzo per il quale questa vale.

La classificazione di infiammabilità è riferita sempre al materiale grezzo, testata su provini ideali. Nel caso di pezzi lavorati, eventuali scostamenti dovuti ad un altro spessore del materiale e ad influssi nella lavorazione sono, secondo l'attuale stato della tecnica, inevitabili.

Cifra caratteristica: autoestinguenza (infiammabilità) delle materie plastiche
Simbolo graficoCifra caratteristicaBreve descrizioneDefinizione
 


HB

Il provino viene posizionato orizzontalmente sulla fiamma. La velocità di combustione, con pareti di spessore fino a 3 mm, dovrà essere inferiore a 76 mm/minuto e a 38 mm/minuto per spessori superiori a 3 mm.Un frequente malinteso:
Le qualità non ignifughe (oppure i materiali che non sono pensati per le applicazioni FR) non soddisfano automaticamente i requisiti della classe HB. UL 94 HB è una, sebbene meno severa, classificazione dell'infiammabilità e può essere conseguita solamente mediante test.
 


V-2

Provino posizionato verticalmente, altezza della fiamma 20 mm; autoestinguente fino a 30 sec. dopo la rimozione del fuoco; gocciolamento consentito; postincandescenza max 60 sec.È consentita la combustione del cotone posto sotto il provino.

 
 


V-1

Provino posizionato verticalmente, altezza della fiamma 20 mm; autoestinguente fino a 10 sec. dopo la rimozione del fuoco; nessun gocciolamento di materiale fuso; postincandescenza max 60 sec.Non è consentita la combustione del cotone posto sotto il provino.

 
 


V-0

Provino posizionato verticalmente, altezza della fiamma 20 mm; autoestinguente fino a 10 sec. dopo la rimozione del fuoco; nessun gocciolamento di materiale fuso; postincandescenza max 30 sec.Non è consentita la combustione del cotone posto sotto il provino.

 
 


V-5

Test di combustione a determinazione delle classi di infiammabilità UL 94 5VB e UL 94 5VA. I materiali plastici che soddisfano almeno la classe V0, possono essere sottoposti ad ulteriori test. In questo caso l'altezza della fiamma è di 125 mm.Un provino posizionato verticalmente viene esposto per cinque volte alla fiamma per una durata rispettivamente di 5 sec. con interruzioni di altrettanti 5 sec.

Oltre ai criteri di test validi per UL 94 V, questo test di infiammabilità considera anche la presenza di fori sulle lastre. Criteri di test (barre).
 UL 94 5VAUL 94 5VB

Tempo di postcombustione / postincandescenza dei provini dopo la quinta applicazione della fiamma [sec]

< 60< 60
Gocciolamento di materiale fusonono
Formazione di fori (su lastre)no

Download